Dopo il TAR Lazio (per approfondire), anche il TAR Veneto ha riconosciuto l’assegno alimentare ai nostri Associati sospesi dal servizio (per approfondire); mentre gran parte dei Giudici sta sospendendo i vari processi in attesa delle pronunce della Corte di Giustizia dell’Unione europea, in particolare, per la violazione dei diritti fondamentali della Carta di Nizza (per approfondire); nonchè della Corte costituzionale, sia sulla questione di illegittimità dell’obbligo vaccinale (per approfondire), sia sulla sospensione dei lavoratori a stipendio ‘zero’, senza la corresponsione neanche dell’assegno alimentare che invece viene corrisposto a pedofili, mafiosi, terroristi, spacciatori e corrotti (per approfondire).


Nel frattempo OL ha predisposto una Piattaforma riservata agli Associati appartenenti a Forze armate e di polizia, Vigili del fuoco, Sanità, Scuola, Università, ecc. o cittadini ultracinquantenni, per accreditarsi all’azione legale avverso le procedure avviate dal Ministero della salute finalizzate all’irrogazione delle sanzioni “una tantum” di €100; al fine di garantire una tutela al costo sociale di €10 per l’azione stragiudiziale innanzi all’ASP e all’ADER (Agenzia della riscossione) e di ulteriori €10 per l’eventuale azione giudiziale innanzi al Giudice di Pace (per approfondire entra nella Piattaforma).