[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Rispondi a questo breve questionario e se risponderai SI a 3 su 5 potrai classificarti un ‘whistleblower’:

[/vc_column_text][info_list_father][info_list_son height=”40″ titleclr=”” title=”sei un dipendente pubblico o privato che ha segnalato/denunciato condotte illecite emerse nello svolgimento del rapporto di lavoro, al tuo datore di lavoro e/o al responsabile anticorruzione o direttamente all’ANAC – Autorità nazionale Anticorruzione e/o alle Procure presso il Tribunale penale o la Corte dei conti?” image_id=”779″ caption_url=””][/info_list_son][info_list_son height=”40″ titleclr=”#000000″ image_id=”778″ title=”hai subito ritorsioni (demansionamenti, trasferimenti, discipline, mobbing, ecc.) a causa della segnalazione/denuncia di cui sopra?” caption_url=””][/info_list_son][info_list_son height=”40″ titleclr=”#000000″ image_id=”777″ title=”hai subito un pregiudizio fisico o mentale?” caption_url=””][/info_list_son][info_list_son height=”40″ titleclr=”#000000″ image_id=”776″ title=”a seguito di tali pregiudizi versi in una condizione di sofferenza psichica e/o esistenziale?” caption_url=””][/info_list_son][info_list_son height=”40″ titleclr=”#000000″ image_id=”775″ title=”hai subito danni materiali e/o morali causati da atti o omissioni che costituiscono una violazione di norme (leggi, decreti, regolamenti, direttive, circolari, ecc.)?” caption_url=””][/info_list_son][/info_list_father][/vc_column][/vc_row]